Menù

Corporate Functional Units

  • Partner
  • Contatto
Grandi Aziende

Menù globale

  • Soluzioni
  • Le esigenze del business
  • Events

Ricerca globale

Intervista

Swisscom si impegna per il World IPv6 Day

L’8 giugno si svolgerà il World IPv6 Day.

L’organizzazione della giornata è a cura della Internet Society ISOC. Il Swiss IPv6 Council, di cui Swisscom fa parte, supporta questa giornata e l’introduzione del nuovo protocollo Internet in Svizzera.


Signor Gysi, che cosa accadrà esattamente nel World IPv6 Day?

Quel giorno avrà luogo un esperimento a livello mondiale. Molti grandi e piccoli servizi Internet come Google, Yahoo, Facebook ecc. l’8 giugno pubblicheranno per 24 ore nel Domain Name System (DNS) anche i loro indirizzi IPv6, oltre a quelli IPv4. Normalmente invece sono noti e attivi solo gli indirizzi IPv4.

Che cosa significa questo e che cosa comporta concretamente?

Il DNS serve a convertire un indirizzo Web (es. www.swisscom.ch) in un indirizzo IP (es. 138.190.35.25 per IPv4). Utilizzando tale indirizzo IP, il sistema operativo crea una connessione al server e scarica i contenuti sul PC. L’8 giugno verranno resi noti nel DNS anche gli indirizzi IPv6. In questo modo gli utenti potranno accedere ai siti Web delle aziende che parteciperanno all’esperimento anche tramite il protocollo IPv6, verificando così di essere pronti al passaggio al nuovo sistema. L’esperimento permetterà di individuare tempestivamente eventuali problemi.

Perché l’8 giugno a qualcuno potrà accadere di non poter visualizzare i siti Web che partecipano al test?

Se sia il proprio sistema operativo che il sito Web di prova hanno un proprio indirizzo IPv6, verrà creata una connessione tramite IPv6. Se invece la connessione non funziona, il sito Web non verrà visualizzato o verrà visualizzato solo molto lentamente. Ciò accade nonostante la connessione tramite IPv4 in realtà continui a funzionare parallelamente. I problemi possono essere dovuti al tunneling automatico o manuale dell’IPv6 in IPv4 oppure a un router configurato in modo errato.

Se la propria azienda non è ancora pronta per l’IPv6 c’è da preoccuparsi?

Sì e no. Da un lato il protocollo IPv6 verrà introdotto in aggiunta all’IPv4 ed entrambi i protocolli funzioneranno parallelamente per diversi anni. Per questo non è necessario implementare immediatamente l’IPv6. Dall’altro lato però la complessità di implementazione dell’IPv6 non va sottovalutata, perché coinvolge gran parte dell’ambiente IT e non solo gli elementi di rete che verranno testati l’8 giugno. Inoltre gli utenti avranno problemi ad accedere ai servizi Web che dovessero in futuro essere offerti solo tramite il protocollo IPv6.

Come devono comportarsi le aziende riguardo al tema IPv6?

Per la migrazione verso l’IPv6 non c’è fretta. Tuttavia Swisscom consiglia di tenere sott’occhio l’andamento del mercato e iniziare ad inserire l’implementazione dell’IPv6 nel piano di business. I nostri consulenti sono a disposizione per fornire maggiori informazioni e supporto.

Quali saranno le iniziative di Swisscom in occasione del World IPv6 Day?

L'8 giugno il Swiss IPv6 Council organizzerà a Zurigo diversi eventi sul tema IPv6. Swisscom è membro del Council e all’evento di Devoteam Genesis presenterà un esempio tratto dal mondo del business relativo all’introduzione dell’IPv6. All’evento Digicomp mostreremo inoltre in diretta un test dell’IPv6 effettuato con un modello di router per clienti privati.

A che punto è Swisscom con il passaggio al protocollo IPv6?

Noi vogliamo che i nostri clienti possano passare all’IPv6 senza problemi. Per questo Swisscom entro il 2013 aggiornerà progressivamente all’IPv6 tutti i servizi interessati. La velocità di implementazione dipenderà tuttavia fortemente dalla situazione di mercato e dalla domanda. Swisscom offre già oggi ai clienti commerciali tre servizi che supportano l’IPv6: IP-Plus Business Internet, LAN-Interconnect Service e Network Services.

Signor Gysi, la ringraziamo per l’interessante intervista.

0 Commenti

Inserire un commento!
* Campo obbligatorio
La preghiamo di osservare che Swisscom analizza i commenti e, in caso di violazione della Netiquette si riserva di intervenire di conseguenza.